Le vendette di una brava mammina

La mia cara figliuola è un po’ svampita e quindi mi ha chiesto di fare un po’ di ordine. Ecco io comincerei da un paio di loschi figuri assolutamente irriverenti verso la famiglia gatti. In particolare uno, che sabato vorrebbe andare a caccia di cetacei. Il poverino non sa che IO lo attenderò al varco, mi basterà rispolverare la mia conoscenza delle arti ninja, assieme al mio attillato costume nero (con conseguenti armi: gli shuriken, la katana, il bo animato, e così via…) con il quale facevo la mia figura e sono sicura di farla ancora adesso, in fondo ho ancora un bel figurino.
Lo attenderò nell’ombra, silenzioso come una pantera, implacabile come un agente delle imposte, infida come una commercialista, e lo colpirò con la proverbiale ferocia del paguro Bernardo.
Potrei stenderlo con il famoso colpo detto “Kichi-micummannòdavvenirikà, mi futtero azita” che tradotto suona come: “colpo della strega” (tranquilli la strega in questione, almeno in questo caso non è la mia figliuola).
Oppure potrei usare l’altrettanto famoso colpo detto: “Toshiro Mifuma” che tradotto suona come: “divino colpo dell’onorevole pescatore di telline che si mette in posizione su uno scoglio scivoloso e guarda malinconico il mare coperto di mucillagine maledicendo il Daymio Naoshige che poteva farsi i cazzi suoi”.
Oppure qualche colpo della scuola ungherese, ad esempio il sempre efficace: “Pata Tin Kechupa” che significa “uomo solo” (Pata= uomo, Tin= solo, Kechupa non si traduce ma è un rafforzativo che bisogna sempre usare con Pata Tin…. invece Rin Tin Tin significa “solo come un cane”).
Si, credo che lo eliminerò con uno di questi colpi. Ma sarà dura eliminare le sue guardie del colpo di cui allego alcune immagini:

ciccio.bmp

Senza nome.bmp

Date Posted: Thursday, April 29th, 2004
Scritto da: Titti mamma di Black Cat
Categories: I miagolii
Comments: 3 Comments »


Un ragazzo diligente

Mia madre, pretenziosa genitrice, mi ha fracassato gli imberbi zebedei accusandomi di parlare come un cinese. Come se lei, alla mia età, avesse fatto sfoggio di una pronuncia impeccabile.
Bene: per confondere e far contrire la tristanzuola, ho frequentato un corso di dizione. (*)
Trentatré trentini andarono in treno a Trento, e tutti e trentatré tornarono trotterellando.
Tiè.

(*) il corso di dizione multimediale offerto da SKY TV.

Date Posted: Tuesday, April 27th, 2004
Scritto da: Alexander William
Categories: I miagolii
Comments: 5 Comments »


Ho deciso: faccio outing…

E confesso la mia dipendenza dall’erba gatta…. Ma vi sono stato spinto… A pasqua ho partecipato ad un fetino con altri miei colleghi gatti: la Witch, Gatto di Gattostanco (alias Gatto Bobo), Gatto di Rolli (alias Miao Tse Tung) e abbiamo passato dei bei momenti. Abbiamo fatto una piccola orgetta (si, insomma…chi non le fa al giorno d’oggi??) tirando anche un pò di erba gatta in polvere (cliccate qui per una foto)… Poi ho fatto un film con la Witch…e ci abbiamo dato dentro: scene di sesso torride… E nel frattempo sentivo che mi mancava qualcosa: farmi le unghie sul divano nuovo non bastava più..e allora sono passato all’erba gatta, che mi ha molto rilassato (notate la foto), e ora??? Non posso farne più o meno, inoltre la witch, con cui ho girato un film e fatto delle scene torride, non vuole legarsi a me e da vera gattroia vuole più gatti spasimanti per lei, come dice in questo commento anche se a me dice che è perchè è molto più matura di me ed io sono giovane e troverò altre gattine… ma lei era così brava…… e così sono qui: ad ubriacarmi di latte e a farmi di erba gatta…. sigh… che devo fare???

Date Posted: Monday, April 26th, 2004
Scritto da: Calzetta
Categories: I miagolii
Comments: 1 Comment »


L’avvento di Personalità Confusa, il film

Ieri sera ho visto un bel film. Siamo in un mondo simile al nostro, ma la criminalità dilaga: caciottari che vendono porche e danno vita a miserabili provider; ricci che impauriti si nascondono, mastini inglesi che ringhiano, insomma il mondo è nel panico. Su tutto si erge un eroe solitario e confuso di nero vestito: il suo nome è Personalità Confusa ed è in cerca del suo posto nel mondo. Ad un certo punto, in seguito ad un evento traumatico (il suo amore non ricambiato per una nota Blogger, che si rinchiude in un Eden mitologico che alcuni ritengono collocabile nella città di Shangri-la), gli fanno capire la sua missione: combattere il male e decide di farlo con un nome: quello di Alessiaonline.
Il film poi va avanti con la battaglia tra il nostro/a eroe/ina contro il suo mortale nemico: il direttore Marketing, e la sua sicaria: la letale Collega Dirimpettaia.
Memorabile, in un tripudio di effetti speciali, la lotta finale, quando il nostro eroe dopo avere preos un sacco di legnate (infatti decide di cambiare il nome in Personalità Contusa), decide di usare la sua temibile arma segreta: i raggi mortali che gli escono dalla CRAPA PELADA quando questa è illuminata dalla luce solare (memorabile la sua battuta, rubata al daitarn: E ora con laiutro del sole vincerò). Il film è bello, ma è pieno di pubblicità occulta: ad esempio quando il protagonista si pulisce la pelata con un panno di daino ed il SIDOL, mostrando le parche usate per i prodotti…
Peccato un bel film, ma è rovinato dalla pubblicità.

Date Posted: Monday, April 26th, 2004
Scritto da: Titti mamma di Black Cat
Categories: I miagolii
Comments: 6 Comments »


Auguromiao!!!

JL-Pokerdog.jpg

Sappiamo che stai giocando pesante ma…. BUON COMPLEANNO BRITISH BULLDOG!!!

Date Posted: Monday, April 26th, 2004
Scritto da: Black Cat
Categories: I miagolii
Comments: 2 Comments »


Witch e Calzetta. il film

Ho saputo che Hollywood vuole speculare sui bloggers e comincerà con un film che trae le mosse dal “ROmeo e Giulietta” di Shakespeare (sperando che il Bardo immortale non si rivolti troppo nella tomba). Io ho visto alcuni trailer che circolano su internet…
Devo dire che questo film è davvero bello.
La storia è semplice, ci sono questi due felini, Calzetta e la Witch che si amano di un amore tenero, dolce, romantico… ma sono ostacolati dalle distanze e dai loro padroni. Inoltre un individuo perfido trama nell’ombra addestrando un suo killer.
Il malefico individuo, però fa una bruttissima fine, davvero orrida: prima viene imprigionato (grazie ad un astuto stratagemma di calzetta, che lo avvicina travestito da pasticcio di lasagne e poi lo lega al letto), poi il malcapitato viene girarrostizzato da due loschi figuri: JPM3 e Goeagles. Infine viene sbranato da dei fenicotteri killer rosa, creati dalla Witch (si sa che il rosa è trendy quest’anno).
Molto bella la scena in cui dopo una litigata con i rispettivi umani, la Witch al balcone (guardando le scacazzate di corvo), si rivolge a teneramente a Calzetta e gli dice: “Calzetta Calzetta…perchè sei tu Calzetta?? RInnega il tuo umano, rinnega la tua umana… E IMBRACCIA UN MITRA E TOGLIMI DAI COGLIONI QUESTI UCCELLI DEL CAZZO….”. Devo dire che mi sono commosso.
E per finire un ultima scena molto toccante e romantica, che mi ha fatto scendere una lacrimuccia durante il film: la Luna piena che spandeva la sua tenue e soffusa luce, ingentilendo una stanza arredata con gusto, poi la vidoecamera si muove e ci mostra i resti del pasto di witch e calzetta e delle candele che ancora ardono, poi si va oltre, e si vedono delle poesie per terra, che evidentemente calzetta ha letto a witch, e poi là sul divano… CALZETTA CHE SI INGROPPA SELVAGGIAMENTE LA WITCH… QUale liricità, mentre lui la la teneva per i fianchi ingroppandosela selvaggiamente. E quale estasi sul muso della Witch.
Ecco, questo è un bel film…solo ho un dubbio: durante i dialoghi, nel momento clou calzetta dice una cosa strana, infatti dice: “Ehi Witch, vieni qui, che ti apro in due come una mela, bella topona…”… Ora, il mio dubbio è: ma si può dire topona ad una gatta???

Date Posted: Friday, April 23rd, 2004
Scritto da: Gattopirla
Categories: I miagolii
Comments: 11 Comments »


Il processo a gattostanco, l’appello

Dopo avere ricevuto varie richieste di scarcerazione (veramente manco una, ma vabbè…) il colleggio giudicante (ovvero la gattosuocera) ha deciso di rivedere il processo di Gattostanco. Rimane il fatto che lui sia colpevole, ma che succede se la gattoconsorte si trova uno peggio di gattostanco??? Inoltre noi gatti, essendo esseri superiori, siamo inclini al perdono, quindi lo perodno per le sue innumerevoli colpe verso di me. Insomma, per evitare un possibile male peggiore si decide di scarcerare gattostanco, ma la pena rimane: dovrà farsi la barba ogni giorno per 6 mesi, inotlre la domenica dovrà usare la ceretta della gattoconsorte per farsi la barba…. Inoltre deve rinunciare ai paiceri della carne: quinid solo verdure per due settimane. Infine deve perdere 12 kg in 2 mesi, altrimenti torna in galera. Chiaro?? E adesso, gattostanco, vai di là e preparami la cena…subito..muoversi…scat-tare

Date Posted: Thursday, April 22nd, 2004
Scritto da: Gatto di Gattostanco
Categories: I miagolii
Comments: 4 Comments »


Black Cat, the movie

Appena Papone torna vorrei andare al cinema con lui. Ho sentito parlare molto bene di un film che deve uscire: BLACK CAT, THE MOVIE.
Dicono che la trama sia molto coinvolgente. E’ la storia di una ragazza che è convinta di parlare ocn i felini. Allora, le persone preoccupate decidono di farla rinchiudere in manicomio, ma lei riesce a fuggire con la sua potente macchina scura e decide di vendicarsi. E’ armata di una frusta (un gatto a nove code) però non è cattiva: è solo un pò pazza……. Dicono che sia memorabile la scena di quando indossa per la prima volta il costume in pelle nera e borchie….
Questa è l’immagine del film, chissà perchè, ma sono sicuro che il film piacerà anche al mio papone….

black2.jpg

Sono ALexander Maestri, io

Date Posted: Thursday, April 22nd, 2004
Scritto da: Alexander William
Categories: I miagolii
Comments: 7 Comments »


Il Processo a Gattostanco

In aula c’è gente che rumoreggia, ad un certo punto si apre una porta laterale ed entra l’imputato: il blogger Gattostanco.Si fa subito silenzio. Lo fanno sedere al banco degli imputati.

Guardia: Fate silenzio che entra la corte. (E da un’altra porta entra il giudice: la Suocera di Gattostanco, ovvero la Gattosuocera. Gattostanco, deglutisce a vuoto).
Gattostanco: scusi signora suocera, ma io come sono finito qui??
Gattosuocera: l’imputato parli solo se interrogato. Questo è un processo. Il TUO processo e se verrai condannato (e lo sarai), verrai condannato con severità.
Gattostanco (sorridendo timidamente): ehm, visti i nostri rapporti vorrei ricusarla…sa, lei mi conosce signora, quindi… e poi non vedo la giuria.
Gattosuocera (sbuffando per queste sciocche interruzioni): intanto hai già ricusato il giudice…
Gattostanco (sbalordito): ah si????
Gattosuocera: Certo. Il primo giudice era il tuo gatto… il Gatto di Gattostanco, che adesso è il tuo avvocato…oltre ad essere un teste dell’accusa.
Gattostanco: ehm…e la giuria…
Gattosuocera: Sono io…. Io sono (scandendo le parole, con sommo piacere): GIUDICE,…… GIURIA….. E….. BOIA!!!!!!!!!!!!!!!
Gattostanco (spalancando gli occhi e con un espressione di terrore sul volto): senta, io vorrei…
Gattosuocera: pentirti dei tuoi innumerevoli peccati e colpe??? Troppo tardi, mio caro (e mentre lo dice un ghigno satanico le si dipinge sul volto, tanto che gli spiriti di Hitler e di Vlad Tepes si fanno la croce, mentre Mel Gibson decidedi scritturarla per impersonare il Diavolo nel prossimo film su Gesù). E adesso procediamo con il presentare i due avvocati dell’accusa.
Guardia: Ed ecco a voi i due avvocati dell’accusa, direttamente dalle nebbie del tempo e su espressa richiesta della Gattosuocera, i due uomini che hanno reso assolutamente alla moda e trendy la Santa Inquisizione. Ed ecco il primo: è nato a Valladolid nel 1420, entrando nell’ordine domenicano nel 1403. il suo nome è divenuto sinonimo di inenarrabili torture: due papi sono intervenuti per tenerlo a freno, il suo nome è divenuto simbolo di terrore e di fanatismo: signore e signori ecco a voi, il campione della fede, l’unico e solo Torquemada. Non chiedete grazia a Torquemada. Non chiedete pietà a Torquemada. Diciamolo: non chiedete nada a Torquemada
Il secondo avvocato, è nato nel 1320 a Gerona, nelle terre catalane. Inquisitore generale del regno d’Aragona, per la sua ferocia intere città, come Valenza, si sono ribellate, finchè il Papa Urbano VI non lo estromette dall’inquisizione facendogli perdere le sue cariche. La sua vita è stata costellata da una ferocia inaudita, supportata da una incredibile astuzia e da una intelligenza acuta. I popolani lo hanno chiamato San Malvasio, ovvero Malvagio, coniando la filastrocca “San Malvasio, proteggi i credenti con la corda e i ferri roventi”. Signore e Signori, di ritorno dall’ultima convention libraria con il suo agente, Evangelisti, ecco a voi il frate domenicano, Nicholas Eymerich.
Questi saranno gli avvocati dell’accusa. Per la difesa ecco l’avvocato che difenderà Gattostanco: il suo gatto, il Gatto di Gattostanco.
Gattostanco: Senta, ma come posso avere un processo giusto se…
Gattosuocera (ridendo a crepapelle): un processo giusto???? AHAHAHAHAHAHAHAHA ODDIO, sto morendo dal ridere….BWAHAHAHAHAHAHAH…. oddìo, vi prego, sto morendo dal ridere….Adesso iniziamo il processo và….
Torquemada: iniziamo con il primo teste…. La moglie di gattostanco: la Gattoconsorte.
Gattoconsorte: eccomi.
Torquemada: allora signora, la prego ci dica, con parole sue, le nefandezze di suo marito..
Gattoconsorte: bhè, lui promette promette, ma non mantiene mai…ad esempio la dieta.. ecco lui la rompe, mangia gli gnocchi ripieni… i tortellini…
Eymerich: e per la casa??
Gattoconsorte: bhè… lui..lui…. io volevo rendere più confortevole la casa con qualche mobile, ma lui mi ha chiesto il numero di telefono del mio avvocato divorzista…sniff..buuuuhhhuuuuu.. io lo amo..e so che anche lui mi ama, ma a volte, è così.. così….
Gattostanco: ma no, ho detto che non volevo mobili Ikea… ma per il resto ero d’acc….
Gattosuocera: pfui, mostro…. Sono scuse le tue…
Gattostanco: avvocato, faccia qualcosa, mostri un po’ di carattere…
Gatto di Gattostanco: intanto, stupido umano, non rivolgerti a me con quel tono…. Ricordati che sei il mio umano e quindi io sono il tuo padrone…. Inoltre: ti ricordo, che mi hai fatto castrare tempo fa… come puoi pretendere che mostri le palle con l’accusa??? Adesso rimpiangi di avermi fatto castrare, eh???
Gattoconsorte: inoltre io nella camera da letto, ho solo un cassettino piccolino per i miei vestiti, mentre lui ha un intero armadio a disposizione… anche se poi dice il contrario…
Gattostanco: Ma non è vero…
Gattosuocera: a chi pensi che crediamo??? A quel dolce angioletto della mia figliuola..o a ad un bieco barbuto stupratore della verità nonché insincero mentitore come te???
Torquemada: E’ vero o no, che avevi promesso di seguire la dieta e poi l’hai rotta??? E‘ vero o no, come tu hai scritto, che hai mangiato gnocchi ripieni??? E’ vero o no, che hai scritto che in passato hai fatto una sfilza di promesse che non hai ancora mantenuto??? E questo… Questo individuo…. Sarebbe forse degno di fede???
Gatto di Gattostanco: Mi oppongo… E’ vero che il mio umano non è affidabile..ma mi oppongo al termine di individuo…. Almeno se usato nell’accezione di persona: il mio umano si è definito in passato un cinghiale… quindi chiedo, per onestà verso il regno animale, che venga chiamato o gattostanco o cinchialino… viste le dimensioni… direi cinghialone…
Gattostanco: e questa sarebbe una difesa?? Io ti ho voluto bene…
Gatto di Gattostanco: mi hai pestato la coda….
Gattostanco: ti ho nutrito
Gatto di gattostanco: con poco salame e tanti croccantini schifosi…
Gattostanco: ti ho coccolato
Gatto di gattostanco: mi hai fatto castrare…. E mi impedisci di coltivare il mio amore per la Witch…
Gattosuocera: direi che abbiamo avuto anche la testimonianza del Gatto di Gattostanco
Gatto di Gattostanco: non ho finito…. Sperando che l’immortale Shakespeare non si rivolti nella tomba, vorrei fare notare, inoltre che il fedifrago, sostiene di essere fedele… e lui è cinghiale d’onore… però lui ha unA commercialistA (notare…femmina)… ma lui dice di essere fedele ed è un cinghiale d’onore… ha unA bancariA (ancora femmina)… ma lui dice di essere fedele ed è un cinghiale d’onore… ha unA salumierA (ancora femmina… ma lui dice di essere fedele ed è un cinghiale d’onore… Sarà un cinghiale d’onore…ma mi sembra che ci siano troppi femminili in questa storia….
Gattoconsorte: inoltre io gli ho chiesto un aiutino per la mia tesi…e lui ha sbuffato… ha detto che glielo ho chiesto tardi…che andare alla tipografia che dicevo io era una gran rottura, e che sarebbe ora che imparassi ad usare il PC, ma che tanto io sono donna e quindi negata per queste cose…buuuuhhuuuuuuuuu sniff sniff…sob…. E poi per lui conto meno del gatto: mi fa i grattini sulla schiena come se fossi un banale gatto….
Gattostanco: signori vi prego…
Gattosuocera: giusto facciamo ordine… allora ricapitoliamo…le accuse sono: rottura manifesta e conclamata di promesse, crudeltà verso la moglie e gli animali…razzismo verso i mobili dell’IKEA… altro??
Gemello del gatto di Gattostanco: Certamente vostro onore…. La sua crudeltà lo ha spinto a privarmi, fin dalla tenera età dell’affetto del mio gemello….
Gatto di gattostanco: fratello… (il gemello e il gatto di gattostanco si abbracciano, commossi..la Carrà prova ad intrufolarsi, ma viene cacciata a pedate)…
Gemello: E sapete io con chi sono finito??? Con la Flavia Vento…
Gatto di Gattostanco: oddio no…..che orribile fine…
Gemello: e quella cretina è convinta che sono un cane….
Gatto di Gattostanco: Ti è andata bene….lo sai che nome mi ha dato questo bieco cinghiale??? Mi ha chiamato… ebbene si, è tempo che dica a tutto il mondo la mia vergogna: mi ha chiamato Bobo… gatto Bobo… ti rendi conto che nome ridicolo??? Indegno di un gatto…ma anche di un criceto…
Gattosuocera: poveri micetti….
Gattostanco: ma è simpatic, fa tenerezza… E poi rinnego l’infedeltà e la crudeltà: io sono buonissimo… ho portato mia suocera in giro…
Gattosuocera: vestito da cinghiale…non avevi mica la livrea…
Gattostanco: e poi se sono un cinghiale…. Come potrei disprezzare i miei simili??? Io amo il maiale in ogni sua forma: salsicce, capocolli, pancette, salamini… siccome tendo ad ingrassare..anzi direi che il maialino, e quindi gli animali, sono per me un modello di vita…
Torquemada: opposizione… la prossima accusa è di strage continuata ed eccidio di razza… a tal proposito chiedo venga chiamato a testimoniare il Gatto di Rolli, che ha raccolto prove in merito
Gatto di Rolli: io, Miao Tse Tung, dico che Gattostanco si è macchiato di orrendi crimini. Essendo un cinghiale lui è stato un cannibale della sua razza..… crimini tali che mi hanno spinto ad entrare nell’agone… Lui ha il frigo pieno..pieno di poveri resti: guardate i resti del povero gimmy o del grassottello Tommy, piccoli maialini separati dalla madre per fare dei salamini con cui sfamare la fame del mostro… scusate ma non mi tiene ‘o core…
Gattostanco: ma io amo il maiale..in ogni sua forma…
Gatto di rolli: debole difesa sotterrata sotto quintali di poveri corpi mandati nel forno a gas…nel forno elettrico, fatti alla piastra, panati, allo scottadito, come salumi…questa è..è… la belvaaaaaa.. Giudice, giustiziamo questo oppressore del genere suino…
Gattostanco: eh no eh?? Oppressore io??? Voi da anni mi opprimete con i vostri grassi saturi sui miei fianchi…
Gatto di rolli: e l’agnello?? Simbolo dell’innocenza e dell’infanzia?? Non lo hai forse fatto arrosto?? Mostro…
Gattostanco: io…
Gattosuocera: e per finire chiamiamo i l capo dei nanetti imperiali…
Capo Nanetto: signora mi duole dirlo, ma lui ci maltratta… gattostanco ci frusta… e poi non ci da da mangiare…qualche volta vorremmo fare un po’ di festa, ma lui niente…solo lui può fare festa..noi solo lavorare…. Se ne approfitta perché noi siamo nanetti e lui è alto.. ecco…
Gattosuocera: direi che abbiamo finito… non c’è altro, la Witch e Calzetta non sono potuti intervenire, perché Calzetta si sta nascondendo dalla sua umana e la Witch lo aiuta nella fuga…ci faranno sapere presto le loro notizie…,
Gattostanco: non devo forse difendermi??
Gattosuocera: zitto…l’imputato non può parlare… Gattostanco..sei stato trovato colpevole e quindi….
Gattostanco: scusate, ma dovrei avere il diritto di difendermi…
Gattosuocera: sei tu gattostanco??? Nato a (omissis), vero nome (omissis)?? E allora sei colpevole. Il tuo amico Giulio, dalla sua scuola per MOZZI fa sapere di non avere nulla da dire a tua discolpa e anche l’altro tuo amico Marco, ha detto CANDIDAmente che effettivamente sei colpevole… E se non lo sei, lo sei staot o lo sarai… Dunque la tua pena è: Dovrai farti ogni giorno la barba…
Gattostanco: no
Gattosuocera: dovrai fare sempre dieta vegetariana e non potrai mai più mangiare salumi..
Gatostanco: noooooooooo…vi prego…nooooooo
Gattosuocera: e infine ti verrano sequestrati e bruciati i tuoi pc ludici e i tuoi Videogiochi…
Gatto stanco: noooooooooooooo…questo no…. È troppo…. Sigh sigh…sigh….
Gattosuocera: la sentenza è emessa…. L’udienza è chiusa…

Date Posted: Saturday, April 17th, 2004
Scritto da: Alexander William
Categories: I miagolii
Comments: 10 Comments »


Fare spazio, director’s cut (the real version)

Allora facciamo un pò di ordine nei pensieri, mi avvicino quei criceti al cioccolato (proprio buoni) e incomincio a scrivere. Vorrei rispondere e rivelare qualche retroscena di un post scritto dal mio schiavo umano: Gattostanco smily
Gattostanco scrive: “Mia moglie ha finalmente terminato di partecipare alla sarabanda milanese”… purtroppo, aggiungo io..mi ritrovo questa bipede 24 ore al giorno in giro per casa… e respira la mia stessa aria!!!!. TSK, sono troppo buono.
Il mio umano, Gattostanco, scrive inoltre: “Lo so, dovrei strozzarla”, magari aggiungo io… infomrato dai nanetti imperiali, ero andato a sbirciare cosa scriveva e quando ho letto il suo proposito di strozzare la gattoconsorte ero felicissimo, anzi già immaginavo di aiutarlo: lui l’avrebbe tenuta ferma ed io avrei provveduto a strozzarla, volevo essere io a gustare gli ultimi rantoli di vita dell’odiata gattoconsorte. E invece cosa fa, quell’umano??? Cambia Idea… e solo per qualche annetto di prigione..Ma caro gattostanco, ti avrei difeso io in tribunale, sentendo quante me ne faceva apssar ela gattoconsorte, qualunque tribunale ti avrebbe scagionato.
E adesso??? Presto arriveranno nuovi mobili…significa nuovi oggetti che non “posso” accarezzare per farmi le unghiette (tanto, quando nessuno mi vede, faccio lo stesso i miei ghirigori sui mobili), quindi meno spazio per me. Si potesse almeno buttare via quell’orrida vetrinetta che abbiamo nel corridoio…e invece no… bisogna tenerla… Ma io sto già provvedendo: ho iniziato dei riti vodoo, contro l’orrida vetrinetta nel corridoio…prima o poi dovrà crollare.
Intanto spero che la gattoconsorte insista con la sua idea di andare all’IKEA. Gattostanco ha già minacciato il divorzio, qualora si andasse all’IKEA. Io ci spero, cosi ci togliamo la gattoconsorte dalle zampe. Comuqnue mi sa, che alla fine, per fare spazio, mi fanno traslocar ein balcone… Comqunue ora vado a scaricar eil nervoso contro la pianta della suocera…..

Date Posted: Tuesday, April 13th, 2004
Scritto da: Gatto di Gattostanco
Categories: I miagolii
Comments: 2 Comments »


« Older Entries ||

crab