La vera vita di mia figlia -2-

Dovete sapere che quando mia figlia iniziò ad andare alle elementari iniziarono i problemi: io volevo farle indossare il grembiulino con un meraviglioso fiocco rosa a pallini verde fosforescente, ma lei non ne voleva sapere. Comunque i problemi sono sorti quando lei ha iniziato a mettere su un racket con le figurine di Candy Candy e dell’incantevole creamy.
E’ dovuta intervenire l’autorità (la preside), ma siamo riusciti a farle chiudere la sua attività clandestina: chi non pagava veniva picchiato. smily
Ma la cosa peggiore era con le biciclette: lei ne aeva una rosa, ma poi l’ha dipinta di nero e andava in giro salendo sui marciapiedi e investendo i passanti gridando: “Levatevi, maledetti pedoni”. Inoltre in cucina era tremenda: si divertiva a rubare i coltelli e tagluzzare le verdure: vi giuro che aveva 7 anni, ma una luce quasi satanica negli occhi…. FACEVA PAURA.
ALla fine ho preso dei durisismi provveidmenti: l’ho iscritta a tradimento ad un corso di ricamo presso le “Piccole Donne Timorate di Dio e Pudiche”. Ma anche loro non riuscirono a calrla: eppure il corso era interessantissimo. Ma alla fine trovai la soluzione: tanto bromuro e valium nel suo Milk on the Rocks (lei il latte lo beveva così oppure, come diceva lei: “doppio latte liscio”).

continua??….


Comments are closed.

crab